Il taglio di capelli giusto in base alla forma del viso

Vuoi sapere come scegliere il taglio di capelli perfetto in base alle tue caratteristiche?

Non è semplice, l’esperienza aiuta ed avere uno dei nostri hairstylist al tuo fianco è sempre la scelta migliore per fare un cambio radicale, ma in questo articolo cercheremo comunque di darti qualche consiglio per farti arrivare con le idee più chiare in salone.
Procediamo con ordine, aguzzando la vista e l’ingegno!

Come capire qual è la forma del proprio viso

L’operazione è semplicissima!

  1. raccogli i capelli, in modo che il tuo viso sia bene in evidenza;
  2. mettiti davanti allo specchio per osservarlo attentamente;
  3. armati di rossetto alla mano
  4. ricalca i contorni del viso con il rossetto
  5. ricollega la forma che vedi allo specchio ad una delle forme base.

Ci sono anche alcuni trucchetti da tenere a mente: se le orecchie ti distolgono dalla corretta percezione del viso, ad esempio, coprile con le mani e fatti aiutare da un’amica per tracciare il profilo del tuo volto.

Inoltre, presta attenzione ai punti luce, perché il colore dell’incarnato e quello degli occhi sono importantissimi, anche per la scelta del colore di capelli.

Il taglio di capelli per il viso quadrato

Se hai una fronte ampia e una mascella importante, il tuo viso è tendenzialmente quadrato.

Dovrai quindi trovare un taglio in grado di addolcire l’insieme, creando volume alle radici, “alzando” visivamente la parte superiore della testa e sfilando i contorni del viso, rientrando all’altezza della mandibola e, in generale, producendo movimento grazie ad uno styling con riccio, ondulati, scalati o con ciuffi disordinati e leggeri.

Solo un look curly o messy, sapientemente spettinato, sarà in grado di rendere meno severi e spigolosi i tratti di un viso quadrato.

La strada giusta da percorrere, quindi, potrebbe essere quella dei tagli lunghi, ondulati e sfilati.

È possibile anche abbinare una frangia, ma non troppo lunga e piena: meglio mantenersi su qualcosa di morbido e scalato oppure scegliere il ciuffo laterale, che rende meno estesa la fronte e “accorcia” la mandibola.

Al contrario, sono da evitare i tagli corti, lisci, simmetrici e geometrici, che focalizzerebbero lo sguardo sulla mandibola, già importante, rischiando di farla apparire ulteriormente più pronunciata.

Bandita la riga centrale.

Lo stesso principio vale per le acconciature, che devono animarsi di onde e raccolti sempre morbidi che lascino sfuggire qua e là dei ciuffi che superino la mandibola e ne smorzino la durezza. Quindi, niente raccolti tirati alla nuca.

Il taglio di capelli per il viso tondo

Per riequilibrare un viso rotondo e renderlo più simile alla forma ovale, devi pensare a come farlo apparire più stretto e lungo, smussando magari l’effetto tondo delle guance paffute.

Anche in questo caso, dare volume alle radici è l’unico modo per ottenere questo effetto: via libera, quindi, ai tagli corti, bob, pixie cut che facciano apparire più grandi gli occhi e spiccare le gote, wob o long bob, oppure lunghi, oltre le spalle, purché entrambe le scelte siano sfilate o asimmetriche, mai pari, per creare verticalità.

La riga in mezzo aiuta questa illusione ottica, così come il ciuffo laterale, mentre la frangia è sconsigliata, a meno che non sia molto corta e assolutamente non piena.

La piega che più ti aiuterà a sfilare i tratti del viso è certamente quella mossa: no, quindi, a capelli super lisci o super ricci o boccolosi, mentre le acconciature dovranno animarsi di ciuffi ribelli e disordinati e non chiudersi mai in chignon o raccolti troppo severi e troppo tirati.

Il taglio di capelli per il viso triangolare

Se hai una fronte larga e un mento allungato e a punta? Il tuo viso è a forma triangolare o a cuore!

Ma, anche se questa definizione potrebbe sembrarti deliziosa, dovrai saper bilanciare le misure e compensare la minore larghezza della parte bassa del volto rispetto alla parte superiore.

Anche in questo caso, la scalatura abbinata a un taglio medio ti aiuterà, fermando il taglio poco sotto il mento e riempendo di volume le punte, evidenzierai la fascia inferiore del tuo viso.

Il caschetto, quindi, è perfetto.
Via libera al carrè asimmetrico che, dalla nuca più serrata, si ammorbidisca via via, andando verso il viso.

Se scegli il corto, invece, opta per uno che sappia coprire fronte e zigomi con morbidezza, arricchito magari da una frangia a ciuffetti, mai dritta, o un ciuffo laterale leggero, in grado di minimizzare la fronte e puntare tutto sullo sguardo.
Il pixie-cut è l’ideale! Fascinoso e particolarissimo valorizza la forma del tuo mento e mette in risalto lo sguardo.

La piega più adatta è quella mossa, piena e voluminosa, dalle onde capaci di riempire le zone “vuote” e armonizzare gli spigoli. Attenzione, però, a non esagerare, perché un volume eccessivo rischia di far apparire il mento ancora più appuntito.

L’acconciatura più adatta? Un semi-raccolto disordinato e un po’ ribelle.

Il taglio di capelli per il viso ovale

Un viso dalla forma ovale è una specie di lasciapassare per qualunque taglio tu abbia in mente di realizzare.
Se il tuo volto ha questa forma, smetti di ripeterti “#maiunagioia” quando qualcosa non va…
Una ce l’hai e mica niente male, eh?!

Lunghi, corti, classici o all’ultimo grido: sta solo al tuo gusto e al tuo carattere scegliere, visto che Madre Natura ti ha già reso le cose un po’ più facili, donandoti dei contorni davvero regolari e, proprio per questo, versatili.

Esistono, però, dei limiti anche per te (sì, come in tutto, anche qui c’è il trucco… #maiungioia!): il segreto sta nel non cedere agli eccessi: bandite le chiome troppo lunghe, perché mettono in secondo piano proprio i tuoi lineamenti perfetti, o, al contrario, troppo corti, perché non ti donano, allargando otticamente le proporzioni della mandibola.

“In medio stat virtus”: la saggezza antica ha ragione ancora una volta nel suggerire la via di mezzo.
Sono, infatti, proprio i tagli di media lunghezza, possibilmente mossi, sfilati e impreziositi da una frangia, quelli più adatti per te.

Riuscirai senza fatica a mettere in evidenza lo sguardo, gli zigomi e le labbra, tutti punti di forza del fascino femminile, e a smussare anche la forma del mento.

Se, però, proprio non puoi rinunciare al corto, opta per ciocche scalate e non per un classico pixie.

Infine, proprio tu che puoi, non lasciarti intimorire da tagli che favoriscano il volume della chioma, perché è proprio lì che si trova la chiave per valorizzare l’immagine di un viso ovale.

Il taglio di capelli per camuffare i piccoli difetti

Nessuno è perfetto, si sa, ma questo non significa che non si possa guardare alle proprie particolarità con un pizzico di fantasia e ovviarvi, apparendo ugualmente splendide!

Se, per esempio, dovessi avere il doppio mento, non fartene un dramma e fatti furba scegliendo un taglio lungo e scalato, che lo allunghi e lo snellisca.

Al contrario, se il tuo viso è magro e allungato, dovrai mettere in risalto i lineamenti creando volume sui lati: un caschetto o un carrè ti aiuteranno in tal senso, magari accompagnati da un movimento mosso o riccio del capello, che addolcisca lineamenti spigolosi, e la frangia, piena e lunga fino alle sopracciglia, equilibrerà il complesso della tua immagine, dando l’illusione della forma ovale.

Un viso lungo, invece, potrà essere accorciato visivamente ricorrendo alla frangia, piena e lunga, o al ciuffo laterale, senza limitazione alcuna sulla scelta della lunghezza, anche se è sconsigliabile un taglio troppo corto, come il caschetto, perché rischierebbe di “allungare” ulteriormente il viso.

La piega, però, ti donerà maggiormente se vivace, piuttosto che liscia.
Il volume ai lati del viso, infatti, lo riempirà, riuscendo a valorizzarlo nella maniera più adatta.

E se invece dovessi avere un naso importante, aquilino o irregolare?

Innanzitutto, no ai capelli lunghi e lisci o alle frange che non farebbero altro che sottolineare questo tratto del  viso.

Sì, invece, alle lunghezze intermedie, animate da onde, regolari o disordinate: il volume, infatti, ancora una volta si rivela essere un espediente perfetto per attirare l’attenzione sui capelli.

I capelli lunghi sono ammessi solo se accompagnati all’indietro, lasciando che si assestino ai lati, evindenziando questi ultimi e addolcendo nel complesso i lineamenti.

I caschetti, dritti o scalati, sapranno regalarti vivacità e smorzare un naso dal tratto molto marcato.
Potrai poi incorniciare il viso con un ciuffo non troppo protagonista, scelta da preferire alla frangia, a meno che non sia corta.

Il taglio di capelli giusto per voi stesse

Come avrai potuto notare, capire quale sia il taglio che più ti si addica è una questione delicata, legata alla capacità di osservare e riuscire a vedere oltre all’immagine riflessa sullo specchio.

Cosa riesci a vedere? Come ti sai immaginare? Quanto sei disposta a metterti in gioco?

Sono domande che sembrano andare ben oltre la lunghezza delle ciocche ed è per questo che, per trovare le risposte esatte, è fondamentale il consiglio dei un hair stylist di fiducia.

Nei nostri saloni non ci si ferma alla lunghezza dei capelli, ma si va ben oltre, per tirare fuori, valorizzare e rivoluzionare, se necessario, quel riflesso allo specchio.
Per rendervi, in definitiva, ogni volta più belle, grintose e consapevoli dei contorni, non solo del vostro viso, ma di voi stesse![/fusion_text]

Commenti

commenti