Frangia e capelli mossi: sì o no?

La frangia è uno dei peccati sui quali le donne fantasticano più spesso, una delle scelte di stile più ragionate, ma anche una delle fantasie più sfiziose e accattivanti in fatto di look.
Non ci sono regole rigide, l’importante è fare una scelta ragionata e, qualche volta, farsi coraggio per uscire dalla zona di comfort… Perché, lo sappiamo, non è semplice dare una risposta alla fatidica domanda “frangia sì o frangia no?” e, soprattutto se parliamo di frangia e capelli mossi, la scelta si fa ancora più difficile.
Ma non perdetevi d’animo, la frangia potrebbe essere una vera scoperta e donare al vostro look proprio quel dettaglio che avete sempre cercato in mille giornate passate a guardarvi allo specchio o dal parrucchiere, indecise tra una sfumatura e l’altra, mentre invece il tesoro si nascondeva proprio “di fronte a voi”.

La frangia è la scelta giusta per te?

Prima di tutto cerchiamo di capire come procedere per non arrivare impreparati al grande giorno in cui deciderete di entrare in salone dicendo al vostro hairstylist: “Oggi vorrei fare la frangia!”.
Generalmente si parte dal web, costruendo un collage virtuale di foto delle star che hanno avuto il coraggio di osare; la seconda fase consiste nelle consultazioni di mamme, sorelle e amiche… Persone fidate in grado di darvi un consiglio sincero! Infine, si passa alla simulazione vera e propria: ci si tira su la coda, facendola scivolare in avanti sulla fronte fino a coprirla e atteggiandosi, finalmente, a francesina.
Come avrete già capito, l’analisi, lo studio e la ricerca di questo particolare del proprio look non è affatto semplice, ma prendiamoci un po’ di tempo per vedere tutto nel dettaglio.

Step 1 – Fatti ispirare dal web e dalle celebrità

Il primo step da affrontare, quello delle celebs, è probabilmente quello da prendere più con le pinze, perché il meraviglioso e dorato mondo del jet set è perfetto e inattaccabile e, quindi, non potrà mai dare delle risposte a domande come:”Chi mi assicura che la mattina non mi sveglierò con l’aspetto a metà strada tra uno spaventapasseri e Cameron Diaz in “Tutti pazzi per Mary”?”.
Tuttavia è un buon punto di partenza per farsi un’idea dello stile più vicino al vostro gusto, della linea che più si sposa con gli altri segni distintivi della vostra immagine, senza dimenticare che la frangia, pur interessando solo poche ciocche dell’intera capigliatura, vista la centralità della sua posizione, pretenderà la massima attenzione e richiederà di conseguenza una cura ad hoc.

Step 2 – Sottoponi la tua idea di frangia alla giuria popolare

Eccoci al secondo step, le votazioni della giuria popolare, costituita da parenti e amiche, persone che vi conoscono bene e che non esiteranno a mettervi in difficoltà con provocazioni del tipo: “Sei sicura di avere la pazienza di sistemarla ogni giorno?”, oppure: “Non pensi che ti daranno fastidio i capelli davanti agli occhi?”.
A questo punto potreste sentire vacillare le vostre convinzioni, e non essere più così certe di poter o voler affrontare la quotidiana sfida al ciuffo ribelle.  Le dive viste sul red carpet, si allontanano anni luce da voi e dalla vostra quotidiana realtà, fatta di spazzola, phon, schiuma e di tutti i momenti in cui fareste volare questi arnesi dalla finestra.
Ferme! Niente di tutto questo è del tutto vero o completamente irrimediabile.

Step 3 – Gioca con frangia e capelli mossi per simulare l’effetto finale

Il punto decisivo sta proprio nel terzo passaggio, quello della prova della simulazione: per quanto non esattamente preciso, il momento in cui valuterete il tipo di geometria da assegnare alla “vostra” frangia, tenuto conto del “vostro” viso e – mai trascurarla quando si tratta di immagine – della “vostra” personalità, sarà la fase decisiva. Giocate con i capelli, portateli sulla fronte e cercate di capire quale potrebbe essere la soluzione che vi mette più a vostro agio. Inoltre non dimenticate che le frange nelle chiome mosse o ricce dovranno comunque essere sapientemente tagliate e trattate con i giusti prodotti (solitamente anticrespo e smoothing) in grado di disciplinare le curve dei boccoli, senza snaturarli.
Insomma, fate qualche prova ed una volta decisa la linea, per il taglio finale, mettete la vostra frangia nelle mani di un hairstylist esperto che possa darvi gli ultimi consigli e mettere in pratica i segreti del mestiere: con frangia e capelli mossi non si scherza!

Frangia e capelli mossi: a ciascuna la sua

Ma quale look mosso può essere completato al meglio dalla frangia?
Come si abbinano in maniera più armoniosa e azzeccata le lunghezze e i vari tipi di frangia?
Sui capelli ondulati, mossi o ricci, si poserà più naturalmente un ciuffo scalato o, addirittura, portato di lato, in maniera molto naturale e adattabile a pieghe diverse e, quindi,  in grado di interpretare le più varie occasioni.
Il risultato sarà quello di un’immagine molto femminile.
Il disegno del resto dei capelli sarà scalato, lungo o corto, perché ogni linea può essere adattata deliziosamente alla linea che andrà a coprire la fronte.
La parola d’ordine per ogni tipo di movimento diverso dal liscio è “naturalezza”. Inutile tentare di piegare le onde, più o meno accentuate, o di appiattire il volume, più o meno vaporoso: la frangia dovrà avere la stessa libertà che anima il resto dei capelli e presentarsi addirittura scomposta e mai monotona.

Capelli mossi con frangia corta

La frangia corta con i capelli mossi risulta particolarmente interessante se asciugata messy o curly, riccia per intenderci. Attuale e moderna, nella sua estremizzazione diviene ultra-corta, la così detta frangetta a fascia avvolgente, convessa e appunto… Cortissima!

Capelli mossi con frangia lunga

Nella versione classica, retta, con i capelli mossi è generalmente sconsigliata, perché copre il volto, schiacciandolo e creando l’effetto “Cane Puli”…
Della versione “frangia ciuffo”, invece ve ne parliamo un po’ più giù.

Capelli mossi con frangia aperta

È la classica frangia aperta al centro, consigliata per capelli di media lunghezzza e volti non tondi ma spigolosi e squadrati. Diversa dalla più classica frangia retta, può essere anche ciocchettata e ariosa per dare un carattere dinamico e sbarazzino al taglio.

Capelli mossi con frangia sfilata

In generale, essendo i capelli mossi più adatti alle geometrie più marcate che non ai visi tondi e allungati, la frangia sfilata e sfoltita risulta essere spesso una variante delle altre, utile per dare ariosità al taglio, scoprire la fronte e creare un effetto attuale.

Capelli mossi con frangia di lato

La frangia laterale, distribuendo il volume visivo diversamente sul volto e creando una linea obliqua, è adatta a molti tipi di tagli, dai medio-corti ai mediolunghi. Va bene per volti più minuti perché la diagonale verticalizza la forma del volto e lo rende visivamente più equilibrato e proporzionato.

Capelli mossi con frangia liscia

Questa soluzione può essere un’arma a doppio taglio, quindi fate attenzione… Per non cadere nell’effetto retrò, si punta sempre di più sulla frangia messy, spettinata, ariosa e spontanea. Questa è sicuramente la versione più attuale per portare la frangia liscia. In contrapposizione, un’alternativa valida è una frangia liscia medio-corta, molto spesso concava per dare verticalizzazione al volto ed un’interpretazione moderna di stile. Se dovete osare, fatelo! Ma senza sfociare nei look anni ’80.

Capelli mossi con frangia ciuffo

Ve l’avevamo anticipato prima. La frangia ciuffo non è la classica frangia lunga… È una frangia atipica, che crea una linea obliqua, adatta a tagli da medio-corti a medio-lunghi. Va bene per volti più minuti perché la diagonale verticalizza la forma del volto. Solitamente la frangia ciuffo è la scelta giusta quando, dopo una soluzione più corta, si decide di fare ricrescere la vecchia frangia. Le possibilità per “giocare” con una frangia, che non è una vera e propria frangia, sono veramente molte: dall’effetto “bandeau”, portandola liberamente a coprire intrigantemente una parte del volto, fino all’effetto “ciuffo jump” più sbarazzino e trendy.

Lunga vita ai capelli mossi scalati con frangia

A questo punto, dovrebbero esservi più chiari vizi e virtù e di questo affascinante, misterioso e, allo stesso tempo, divertente dettaglio.
La scelta sta solo a voi!
Ma, una volta fatte tutte le dovute valutazioni e dopo aver fantasticato un po’ su questa idea che vi solletica, non dimenticate che, come diceva Oscar Wilde: ”L’unico modo per resistere a una tentazione è cedervi.”.
Quindi, lunga vita a capelli mossi e frangia, noi vi aspettiamo in salone!

Commenti

commenti